Pon 2014-2020

PON 2014-2020

Anna Frank: "La IIIB visita la biblioteca Bartolomeo della Fonte"

Il 22 novembre u.s. gli alunni della IIIB della primaria Anna Frank, accompagnati dalle loro insegnanti, si sono recati in visita alla biblioteca di Montemurlo “Bartolomeo della Fonte”, situata nella prestigiosa cinquecentesca villa Giamari.

Varcato il grande cancello, si è aperto ai nostri occhi un magnifico giardino ricco di tante sfumature autunnali e di grandi tappeti di foglie gialle. Ampi vasi in terracotta fiancheggiavano il vialetto principale che conduceva ad un’antica fontana decorata a mosaico dove erano presenti ninfee e pesci rossi. Davanti all'entrata della biblioteca era collocato un arbusto di corbezzolo, pianta simbolo dell’unità d’Italia.

Siamo stati accolti in una piccola hall, dove dei signori, comodamente seduti in poltrona, leggevano dei quotidiani; alla nostra destra un grande acquario con pesci tropicali dai vivaci colori e lumachine “spazzine” che lo tenevano pulito: siamo rimasti incantati ad osservarlo…

Il bibliotecario ci ha accompagnati, poi, nella sala video dove, nelle scaffalature, erano sistemati centinaia di DVD. Nel tragitto, oltre a tantissimi libri, abbiamo notato uno scaffaletto con conchiglie e minerali ed un altro con dei nidi di uccelli diversi fra loro. Nella sala DVD una signora ed una ragazzina stavano facendo una ricerca insieme.

Siamo passati, quindi, davanti al bancone dell’accoglienza dove la nostra guida ci ha spiegato che, con la tesserina personale, avremmo potuto prendere in prestito un libro per un mese con possibilità di proroga per quindici giorni o restituirlo; i DVD, invece, vengono dati in prestito per una settimana.

Nell'adiacente emeroteca vi erano anche raccolte di giornalini a fumetti per bambini e ragazzi, per esempio “Topolino”.

Nella sezione libri per ragazzi c’erano grandi tavoli e sedie: ci hanno fatto sedere e ci sono stati consegnati degli interessanti ed avvincenti libri pop up, animati, lap book e classici da consultare… volevamo prenderli in prestito subito ma non era possibile. In ogni caso ci sono state consegnate le tesserine personali per il prestito, poiché avevamo precedentemente presentato la documentazione firmata dai genitori.

Infine attraversando un lungo corridoio silenzioso, dove vari giovani studiavano e realizzavano le loro ricerche universitarie, siamo arrivati alla ludoteca dove quattro insegnanti lavoravano con dei bimbi piccolissimi. Qui ci siamo seduti con loro sul tappetone ed abbiamo ascoltato una storia, dopo abbiamo disegnato. Quei bambini erano molto simpatici ma qualcuno un po’ più invadente si divertiva a “completare” a modo suo le nostre realizzazioni! È stato bello rituffarci per qualche momento nel nostro passato, cucinare con i loro pentolini, apparecchiare il piccolo tavolo o giocare con le macchinine!

Siamo tornati a scuola alle 12:00 felici e contenti e, di sicuro, più “ricchi” di quando siamo partiti!

Le insegnanti di IIIB

ozio_gallery_jgallery